Jumbo Headline!

Got something important to say? Then make it stand out by using the jumbo headline option and get your visitor’s attention right away.

Ray Ban Online Store

Alcolista cronico, passa, oltre che da una bottiglia all’altra, anche da una donna all’altra: nel 1968 sposa l’attrice Petronella Barker, dalla quale avrà la sua unica figlia, la musicista Abigail Hopkins. Dopo il divorzio da quest’ultima, nel 1973, sposa la sua segretaria Jennifer Lynton, cui seguirà l’ennesimo divorzio, e dopo alcuni flirt (uno con l’attrice e modella Joyce Ingalls e uno con la scrittrice Francine Kay), sposa l’antiquaria Stella Arroyave, la sua terza moglie.Gli anni settantaNegli anni Settanta, la sua filmografia si estende a titoli come Gli anni dell’avventura (1973), Quell’ultimo ponte (1977) e Magic Magia (1978), tutte pellicole dirette dal suo primo pigmalione cinematografico: l’attore e regista Richard Attenborough, che lo spinge a confrontarsi con star compatriote e non di primaria grandezza come Anne Bancroft (che sarà spessissimo sua compagna di set), Sean Connery, Gene Hackman, Maximilian Schell, Michael Caine, Elliott Gould, James Caan, Liv Ullman, Dick Bogarde, Ann Margret e Burgess Meredith. Poi, dopo essere stato diretto da Robert Wise in Audrey Rose (1977), lavora con il grandissimo David Lynch nella pellicola drammatica The Elephant Man (1980), mentre nella televisione inglese degli anni Ottanta ottiene un successo strepitoso nell’adattamento dell’Otello shakespeariano e di “Il gobbo di Notre Dame” di Victor Hugo, ovviamente nei due ruoli principali.Gli anni ottanta e l’approdo in ItaliaIn Italia arriva nel 1985, quando Alberto Negrin lo dirige nel ruolo di Galeazzo Ciano in Io e il Duce, accanto a Susan Sarandon, Fabio Testi, Annie Girardot, Barbara De Rossi, Bob Hoskins, Vittorio Mezzogiorno e Massimo Dapporto.

About this Item: paperback. Condition: New. Soul stirring; heroes Elegy. E dalle italiane. Adulti e bambini. Per lei fresca di David di Donatello e Ciak d’oro un’ovazione al Giffoni Film Festival, applaudita dai ragazzi che l’hanno scoperta in tv con “Zelig” ma anche dai loro fratelli maggiori che l’hanno amata quest’anno in tre pellicole, Femmine contro maschi di Fausto Brizzi, Nessuno mi può giudicare di Massimiliano Bruno e C’è chi dice no di Giambattista Avellino.La amano gli uomini, perché è indiscutibilmente una bella donna e non lo ostenta, la amano le donne perché è intelligente e non lo nasconde.

Edited by H. L. Gold. Cover art by Wood (“1 Down, 1 Up”). Includes “No Life of Their Own” (novella) Clifford D. Simak; “Mugwump 4” (novelet) by Robert Silverberg; “The Malted Milk Monster” (novelet) by William Tenn; “The Waging of the Peace” (novelet) by Frederik Pohl; “Citizen Jell” by Michael Shaara; “The Spicy Sound of Success” by Jim Harmon; “Lex” by W.

Lascia un commento