Jumbo Headline!

Got something important to say? Then make it stand out by using the jumbo headline option and get your visitor’s attention right away.

Ray Ban 3387

It touch[es] your heart very often with the ways these athletes turn[ed] their lives around. Infatti che quest sia un riflesso dell Allen nessuno pu negarlo, ma divertente ed interessante osservare la sua crescita personale ed ideologica, condott da un insolitamente aggressivo Woody che fa da mentore al suo personaggio. Una storia dove il tema sta nella difficolt di voltare pagina anche se si consapevoli di essere ancorati a qualcosa da cui sarebbe meglio fuggire.E importante segnalare questa piccola perla del cinema di Allen pre “Match point”, una dramma tragi comico sugli snodi della vita che segna con nettezza importanti svolte nel mondo del comico da sempre prediletto da Woody; assolutamente imperdibile e da non sottovalutare o rilegare nella videoteca come film minore del grande cineasta. Si narra di Jerry Falk, giovane scrittore di testi comici agli esordi, legatissimo a tre figure cardine nella sua vita: un agente che lo ha sempre spalleggiato nel suo lavoro, una fidanzata attraente e misteriosamente sexy e un da cui si rivolge da anni per curare le sue ansie sul mondo.

Di lui si fidano ciecamente artisti come Caetano Veloso, Skank, Paralamas do Suceso, Djavan e Marina Lima. Diventato socio della casa di produzione Conspirao Filmes con il regista Cludio Torres, comincia a pensare di poter dirigere un lungometraggio a soggetto alla fine degli anni Novanta, ma prima dirige con Breno Silveira il film tv Paralamas em Close Up (1998). L’anno successivo, l’anno del suo successo cinematografico, quando proporrà per i grandi schermi la pellicola Gmeas (1999) con Fernanda Torres, Evandro Masquita e Francisco Cuoco, anche se di maggiore successo sarà il romantico Eu Tu Eles (2000), ispirato a una storia vera e presentato alla selezione ufficiale del Sundance Film Festival, ricevendo al Festival di Cannes 2001 il premio Un Certain Regard.I documentari musicaliNel 2002 firma il documentario Outros (Doces) Brbaros, seguito ideale di Doces Barbaros diretto da Jom Tom Azulay nel 1977.

Il brand non si accontenta della sua falcata e la vuole anche per le campagne pubblicitarie: appare nella Spring/Summer 2011 ed è protagonista della successiva del 2012, immortalata da Mario Testino. Questi scatti rispondono alla domanda “Cosa ha di speciale Cara?”: oltre i tratti del viso e le gambe infinite, sono l’espressività e il carisma a caratterizzare il suo fascino, che colpisce gli stilisti. Mentre il sodalizio con il brand inglese continua, Cara lavora per innumerevoli firme.

Lascia un commento