Jumbo Headline!

Got something important to say? Then make it stand out by using the jumbo headline option and get your visitor’s attention right away.

Offerte Ray Ban Online

Basta guardare al suo luminoso esordio per capire che Tate Donovan sta ancora di fronte all’obiettivo della macchina da presa come un bambino davanti a un negozio di giocattoli. Ormai nel pieno della sua maturità, ma ancora terrorizzato ed emozionato per ogni prova d’attore che si accinge a compiere, è un interprete innamorato del cinema e chi scommise su di lui, ai tempi in cui era un emerito sconosciuto, ebbe decisamente fiuto, perché si rivelò una delle vere sorprese del cinema leggero americano Anni Ottanta. L’aria entusiasta, la timidezza del principiante assoluto e la fisicità massiccia gli hanno permesso di incantare e commuovere migliaia di persone.Figlio minore (fra sette) di un chirurgo, dopo aver frequentato il liceo pubblico di Dwight Englewood, comincia ad apparire nel piccolo schermo.

Poi sarà ancora piccolo schermo con la fiction Padre Pio Tra cielo e terra (2000) e qualche episodio della serie Don Matteo (2001).Il cinema lo attende con Metronotte (2000), Il grande botto (2000), Teste di cocco (2000) e Fughe da fermo (2001). Appassionato di musica, compone la canzone “Livorno”, pubblicata su CD e distribuita con il quotidiano IL TIRRENO, ma nel frattempo continua a lavorare in televisione con delle partecipazioni al telefilm Tutti i sogni del mondo (2003), le fiction Un posto tranquillo (2003) e Maria Goretti (2003) e la miniserie Diritto di difesa (2004). La sua filmografia si arricchisce anche di titoli come Tu la conosci Claudia? (2004), Baciami piccina (2006) e Sweet Sweet Marja (2007), senza contare altre fiction come La contessa di Castiglione (2006) e Padre Speranza (2005).

Verso la metà del decennio si mette in proprio, esibendosi in diversi teatri pugliesi e in una trasmissione televisiva locale di Matera. Con Nico Salatino esordisce al cinema nella commedia erotica Quello strano desiderio (1980) di Enzo Milioni. Sempre nel 1980 ha un piccolo ruolo nella commedia La liceale al mare con l’amica di papà di Marino Girolami, con il grande caratterista della commedia sexy all’italiana degli anni Settanta e Ottanta, Alvaro Vitali.

Eterna gaffeuse, Fiona si perde, finisce a bagno nella Senna e fa la conoscenza di Dom, un clochard seduttore che vive sulle sponde del fiume. Dom si invaghisce di Fiona e la segue dappertutto. Da principio infastidita, comprende presto di aver bisogno di lui per ritrovare Martha, misteriosamente scomparsa..

Più recentemente presta la sua voce per il cartone Zambezia. Sua la voce che accompagna gli spot della Apple Computers (iMac/ iBook), della Toyota e delle creme Procter Gamble.Il rapporto con la televisioneLa televisione è stata utile a Goldblum nei primi anni della sua carriera, quando non ancora noto, partecipò a diverse puntate di telefilm molto noti (Colombo, Poliziotto di quartiere, Starsky Hutch, Laverne Shirley), fino alla consacrazione (seppur brevissima) con il telefilm Premiata Agenzia Whitney (1980) nel quale era protagonista assieme a Ben Vereen. Si tratta di uno dei telefilm preferiti dell’ex Presidente degli Stati Uniti Bill Clinton.

Lascia un commento