Jumbo Headline!

Got something important to say? Then make it stand out by using the jumbo headline option and get your visitor’s attention right away.

Occhiali Rayban A Goccia

Una boiata pazzesca. Peccato per il grande Lino Banfi ed il bravo comico Biagio Izzo. Messi insieme in progetto senza senso e senza contenuto. La velocità di elaborazione dei dati, consentita dalla tecnologia digitale, rende facile trovare rapidamente i progetti a cui si è interessati. E così, imprenditori che non sarebbero considerati degni di credito da parte di una banca tradizionale possono ottenere finanziamenti. Finora Kiva ha messo in contatto 1,6 milioni di persone che hanno prestato denaro a due milioni e 200 mila persone in 82 paesi..

Rientrata stabilmente in Italia, lavora con i migliori registi teatrali per i più importanti allestimenti di opere classiche e moderne: con Strehler in una commedia di Eduardo De Filippo (“La grande magia”), con Luigi Squarzina rilegge Pirandello (“La vita che ti diedi”) e per Mario Missiroli interpreta altri due capolavori contemporanei (“Il Vittoriale degli Italiani” di Tullio Kezich e “Lulù” di Frank Wedekind).Il cinema visto con sospettoDopo il battesimo eccellente con il maestro riminese, il primo concreto impegno cinematografico avviene nel 1990 con la grande produzione europea La puttana del re, avventura romantica in costume con protagonisti Timothy Dalton e Valeria Golino; un’esperienza non esaltante tuttavia, in seguito alla quale torna a dedicarsi quasi esclusivamente al palcoscenico, con qualche sporadica collaborazione per una produzione televisiva tedesca. Solo nel 1998, nel principio della moderna era della proliferazione della fiction televisiva, Caterina torna a recitare davanti ad una macchina da presa sia per il grande che per il piccolo schermo (Il macellaio con Alba Parietti; la prime due stagioni della soap Incantesimo); ma è interpretando una delle donne alle prese con le difficoltà della vita in Commesse che ottiene anche una grande stima da parte del pubblico della televisione. Di fiction dedicate all’universo femminile, prende parte anche a Il bello delle donne, oltre a diventare la coraggiosa moglie di Massimo Dapporto nella fiction poliziesca Il commissario.

Ma Kate Bosworth non si monta la testa, continua a frequentare il liceo e a mantenere una media eccellente nei suoi voti, trovando anche il tempo di occuparsi di volontariato. Iscrittasi a Princeton, decide che i suoi corsi di scrittura e psicologia potevano essere rimandati all’anno successivo, anche perché gli Studios le hanno messo gli occhi addosso e vogliono fare di quella ragazza bionda, minuta, dai lineamenti affilati e dal sorriso misterioso, una promessa della celluloide americana. Il successoInaspettatamente, decidono di puntare tutto su di lei, trasformandola in una surfista nel film Blue Crash (2002) di John Stockwell: entra così nel pantheon delle attrici più cult per ogni teenager statunitense.

Lascia un commento